Produttori

Motosega a scoppio : funzionamento ed utilizzo

Pubblicato : 16/06/2018 09:30:13
Categorie : Attrezzature Agricole

Motosega a Scoppio

Adatta a svariati impieghi a livello professionale ed hobbistico, una motosega a scoppio è uno strumento di non facile impiego, la cui manutenzione e modalità d’uso deve essere conosciuta a fondo.

A tale scopo, andremo ad analizzare il principio di funzionamento di questo attrezzo, scoprendo la differenza tra i due principali modelli commercializzati, vale a dire quella dotata di motore a combustione e quella ad alimentazione elettrica.

Motosega a scoppio: come funziona?

Prima di comprare una motosega a scoppio, occorre essere in grado di capire come funziona e quali sono le sue parti costitutive.

Innanzitutto, partiamo dal motore, il quale aziona la trasmissione della catena che viene innestata sulla lama metallica.

Ve ne sono di diversa cilindrata e potenza, ed ovviamente a seconda della larghezza dei tronchi da tagliare, vanno impiegati i modelli più idonei al fine di effettuare un taglio rapido e preciso.

In commercio vi sono motoseghe a scoppio alimentate a benzina, con miscelatore di olio separato nel caso di un motore a quattro tempi.

Altra parte fondamentale è la catena, dotata di denti, ed alimentata mediante una trasmissione collegata al motore, che varia nella sua larghezza e nella sua capacità di trasmettere potenza ai denti, i quali andranno a tagliare la superficie legnosa.

Assicurarsi la sua lubrificazione ottimale è una delle prime cose da effettuare prima di azionare il motore a scoppio mediante l’avviamento a corda

Come utilizzarla

Come detto in precedenza, la motosega è uno strumento di lavoro che necessita una manutenzione frequente, soprattutto per quanto riguarda la catena di trasmissione.

A tale proposito, verificate sempre che il serbatoio dell’olio separato, qualora presente sul modello di motosega da voi acquistato, sia sempre ad un livello ottimale di contenuto.

Inoltre, è bene impiegare solo oli minerali specifici per tale utilizzo, ed evitare altri tipi di lubrificanti meccanici, i quali possono inficiare il corretto funzionamento della motosega.

Sempre in merito alla catena, è bene affilare i suoi denti in maniera periodica, pena un taglio non perfetto, mediante lo strumento fornito all’acquisto, oppure rivolgendovi a personale specializzato.

In caso abbiate acquistato un modello di motosega a due tempi, preparate sempre una miscela con una idonea percentuale di olio lubrificante, pena la rottura della catena e un cattivo funzionamento del motore. Solitamente, essa deve essere minimo al 2%, ossia 2 centilitri di olio su 2 litri di benzina.

Il mancato utilizzo dell’olio causerà la formazione di segni all’interno del cilindro, il malfunzionamento del motore e l’inservibilità definitiva della motosega.

Dal punto di vista della sicurezza, essendo una motosega dotata di apposito blocco per la lama, assicuratevi sempre di inserirlo a fine utilizzo.

Infine, tenetevi sempre lontani dalle persone al momento del taglio, per evitare danni gravi e la possibilità che i trucioli di legno finiscano negli occhi. A tale proposito, utilizzate sempre occhiali di protezione e guanti.

Motosega a scoppio o elettrica? Quale scegliere

 

Se intendete acquistare un modello di motosega, potete sempre scegliere se comprare una motosega a scoppio, oppure un modello di motosega elettrica.

La principale differenza tra le due varianti, oltre che nell’alimentazione stessa, costituita dalle modalità d’uso: infatti se dovete unicamente potare il vostro giardino o tagliare qualche tronco non troppo robusto, potete avvalervi di modelli di motoseghe alimentate con motore elettrico, le quali sono molto più leggere, economiche, ma con l’inconveniente di doversi necessariamente allacciarsi alla rete elettrica, oppure di ricaricare le relative batterie al litio, di cui sono dotate gli ultimi modelli chiamate anche motosega a batteria .

Se invece siete giardinieri professionisti, o avete necessità di potare alberi dalle dimensioni grandi, potete optare, in virtù della maggiore potenza, le motoseghe a scoppio, con un range di cilindrate che vanno dai 50 a i 100 centimetri cubici.

Più grande è la cilindrata, maggiore sarà il consumo e la potenza, che rispetto alle batterie al litio delle motoseghe elettriche, non subisce alcun decadimento durante l’utilizzo.

Su Ebc Professional trovate tra le migliori marche di motoseghe professionali presenti sul mercato a questo link:

https://www.ebcprofessional.com/motosega-20197

Condividi questo contenuto

Aggiungi un commento

 (con http://)